Problematiche emergenti dalla presenza di diverse culture in Hospice. Uno studio retrospettivo e prospettico: studi in Italia Problematiche emergenti dalla presenza di diverse culture in Hospice. Uno studio retrospettivo e prospettico: studi in Italia

Progetto

ASMEPA e la Fondazione Hospice Seràgnoli, in collaborazione con la rete degli Hospice della Regione Emilia Romagna (ERHON), promuovono il progetto di ricerca Problematiche emergenti dalla presenza di diverse culture in Hospice con i seguenti obiettivi:

  • Individuare le problematiche inerenti alla gestione del paziente straniero e della sua famiglia in Hospice attraverso un'indagine retrospettiva (conclusa) e un'indagine prospettica;
  • Valutare se e quali figure professionali riscontrano maggiori problematiche nella gestione dei pazienti stranieri;
  • Migliorare la pratica assistenziale dei pazienti stranieri ricoverati in Hospice mediante formazione dedicata calibrata sui dati esperienziali emersi dall'indagine.

Introduzione e background

L'assistenza nella fase avanzata di malattia oncologica sta assumendo connotazioni importanti in relazione ai cambiamenti sociali e ai bisogni culturali dei pazienti e delle loro famiglie. Le caratteristiche che hanno influenzato la disponibilità di cure palliative vanno riconosciute anche in considerazione dell'incremento dei flussi migratori e dell'instaurarsi di società multiculturali con approcci al fine vita diversi. Anche in Italia le configurazioni sociali recenti stanno influenzando i servizi di cure palliative, i piani di assistenza e formazione richiamando su tematiche relative all'approccio multiculturale. La ricerca pone l'Italia all'interno di un dibattito su un tema importante come la gestione del paziente nel suo complesso, inclusa la famiglia e i bisogni culturali e religiosi, insistendo sullo sviluppo di un'attenzione multiculturale e di una comunicazione appropriata.

Realizzazione del progetto

  • Prima Fase: L'analisi retrospettiva è stata condotta  con un'intervista semi-strutturata rivolta agli operatori sanitari di 16  hospice della Regione Emilia Romagna.
  • Seconda Fase: un anno di osservazione con la compilazione durante la fase di ricovero di ciascun paziente straniero della scheda e la compilazione parallela della stessa scheda per un paziente italiano ricoverato in Hospice nello stesso periodo.

Risultati attesi

Miglioramento della formazione e della conoscenza della gestione del paziente straniero da parte di tutti gli operatori dell'Hospice.

Ricadute

  • Miglioramento della pratica assistenziale
  • Scientifiche Internazionali 
  • Pubblicazioni, workshops, networking accademico