Aggiornamento continuo sulla disponibilità ed utilizzo di molecole per la somministrazione cutanea in cure palliative Aggiornamento continuo sulla disponibilità ed utilizzo di molecole per la somministrazione cutanea in cure palliative

Progetto

L'Accademia delle Scienze di Medicina Palliativa e la Fondazione Hospice MariaTeresa Chiantore Seràgnoli in collaborazione con la rete degli Hospice della Regione Emilia Romagna promuovono il progetto di ricerca Aggiornamento continuo sulla disponibilità ed utilizzo di molecole per la somministrazione sottocutanea in Cure Palliative con i seguenti obiettivi:

  • Valutare l'efficacia sul trattamento dei sintomi di fine vita delle molecole utilizzate in sottocute per le quali non esiste indicazione nella scheda tecnica del farmaco
  • Mettere in relazione l'utilizzo del farmaco e la eventuale reazione locale sottocute
  • Contribuire al miglioramento della gestione dei sintomi mediante il monitoraggio dell'efficacia dei farmaci utilizzati per via sottocutanea
  • Rendere fruibili e aggiornate le fonti bibliografiche inerenti lo studio

Introduzione/Background

Il trattamento palliativo dei sintomi nella malattia oncologica in fase avanzata e terminale trova nella somministrazione sottocutanea una tecnica semplice ed efficace. In particolare quando le altre tecniche sono inopportune, a causa della non praticabilità della via orale, di quella endovenosa o di quella intramuscolo .

La disponibilità di fonti/linee guida sistematicamente aggiornate per la terapia sottocute è il presupposto che permette l'immediatezza di scelta di una molecola indicata a tale scopo.

Realizzazione del progetto

  • Prima Fase: Indagine mediante la compilazione di un questionario sulle pratiche di maggior utilizzo in ciascun Hospice;
  • Seconda Fase: elaborazione dei dati;
  • Terza fase: Avvio di un processo di uniformazione della pratica mediante incontri di condivisione fra tutte le strutture coinvolte.

Risultati attesi

  • Validare le ragioni in base all'atteggiamento rilevato, da parte di un campione rappresentativo, della popolazione di una presa in carico tardiva in cure palliative in Italia.
  • Migliorare l'attitudine a una presa in carico precoce.
  • Migliorare la comunicazione e la conoscenza delle cure palliative.

Ricadute

  • Scientifiche 
  • Internazionali 
  • Pubblicazioni scientifiche e divulgative, workshops